• Nella primavera dell’anno 1979 Josef e Hildegard Hodel fondarono un’officina meccanica per la riparazione e il perfezionamento di veicoli, più tardi anche di macchine per la ghiaia. Grazie alla grande flessibilità e alla buona attrezzatura, all’inizio degli anni ’80 sono stati creati molti prodotti e macchine su misura per tutti i tipi. A causa della crescente richiesta e dell’utilizzo di macchine, nel 1985 è stato costruito un nuovo edificio. Nei primi anni, tutte le marche di gru e i vari impianti di riciclaggio sono stati costruiti e realizzati secondo le esigenze del cliente.
  • 1986 è stata montata la prima gru grande EFFER da 70 ton/m. Successivamente dei semirimorchi a 4 assi con gru di grandi dimensioni. Nello stesso anno è stato sviluppato un sistema di scambio completamente idraulico per gru e ponti.
  • 1987 la società è in continua crescita e Hodel ha prodotto il primo impianto di frantumazione su cingolato mobile per il riciclo dell’asfalto e calcestruzzo. Questa macchina è stata esposta anche alla fiera delle macchine movimento terra di Monaco di Baviera.
  • 1988 lo spazio non era più sufficiente e la superficie di produzione è stata raddoppiata. Una cabina per la sabbiatura e la verniciatura è stata integrata nella nuova ala per migliorare la qualità e il rapporto costo-valore. A seguito della molta richiesta di gru grandi per autocarri e delle macchine speciali, l’azienda Hodel crebbe nel tempo fino a diventare un’azienda di veicoli e di ingegneria meccanica ad alta tecnologia.
  • 1992 L’area operativa e produttiva dello stabilimento di Rothmatte è stata nuovamente raddoppiata ed ad oggi ha superato i 2.000 metri quadrati.
  • 1995 René Hodel è entrato a far parte dell’ azienda dei suoi genitori come supporto nell’allestimento di veicoli e costruzioni, dopo aver completato il suo apprendistato come meccanico automobilistico e dopo aver studiato all’estero.
  • 1999 l’azienda Hodel acquisisce l’importazione per le HMF gru da carico dalla Danimarca. Nello stesso anno Jörg Hodel entra a far parte dell’azienda dopo aver completato il suo apprendistato come meccanico di camion e la sua permanenza nella svizzera francese. È entrato a far parte del team di riparatori, idraulici, elettrici ed elettronici.
  • Nell’anno 2000 viene trasformata la ditta individuale nell’attuale azienda Hodel Betriebe AG. Così che anche i due figli René e Jörg possono essere pienamente coinvolti nella società.
  • 2002 è stato messo in funzione l’impianto idraulico con il proprio servizio di manutenzione dei tubi flessibili cosi come il centro prove per le valvole.
  • 2004 Acquisizione dell’importazione generale di gru da carico della ditta EFFER dall’Italia.
  • 2007 la capacità dell’impianto di via Rothmatte non era più sufficiente. È stato quindi progettato e costruito un nuovo capannone per la produzione, con ampio piazzale antistante al realizzare ogni tipo di gru.
  • 2008 si verifica un cambio generazionale. Jörg e René Hodel gestiscono così congiuntamente l’azienda Hodel Betriebe AG nella seconda generazione. Il padre Josef Hodel è comunque attivo nel background, permettendo così che i suoi molti anni di esperienza possano influire. I suoi buoni contatti con i clienti in tutta la Svizzera non sono da perdere.
  • 2009 sono state costruite una nuova cabina per sabbiatura lunga circa 18 m e una nuova cabina per la verniciatura, di circa le stesse dimensioni. Nuova linea di lavaggio al coperto e con carro ponte.
  • 2012 Costruzione di un impianto di 13 x 20 m con reparto controllo e 2 gru per 10 tonnellate. Rinnovo di gru e radiocomandi per impianti di terzi. Introduzione della gestione dei ricambi con codici a barre.
  • 2013 Certificazione ISO 9001
    Acquisizione e ulteriore sviluppo di gru cingolate e compatte della ditta Hoeflon.
  • 2014 Ampliamento dell’officina e della carpenteria con carro ponti aggiuntivi. Ciò significa che le macchine con un peso totale fino a max. 70 tonnellate possono essere scaricate o caricate. Viene completata la costruzione del nuovo impianto con una superfice di 4,20 x 36 m con carro ponte da 25 tonnellate.
  • 2015 primo modello di piattaforma aerea di lavoro approvato per linee ferroviarie a braccio ridotto attraverso l’omologazione dal Centro Suva.
  • René Hodel lascia l’azienda di famiglia per motivi di salute. Riorganizzazione ed espansione delle prestazioni dei servizi.
  • 2016 Acquisizione nell’impotazione dell’escavatore ad aspirazione della ditta Longo per il Nord Europa. Nuovi concetti di montaggio vengono introdotti nel reparto produzione.